Porte aperte in Cina per la tecnologia MIGRATECH con DONGPENG

Porte aperte in Cina per la tecnologia MIGRATECH con DONGPENG

Il nuovo anno è iniziato sotto i migliori auspici per LB e l’azienda di Fiorano modenese si presenta come protagonista di un passaggio tecnologico epocale per l’industria ceramica cinese, convalidata dall’accordo siglato con Dongpeng.
Produttore di piastrelle di alta gamma destinate a pavimenti e rivestimenti e distribuite prevalentemente nel mercato interno, la cinese Dongpeng ha deciso di installare l’impianto LB con microgranulazione MIGRATECH per la macinazione a secco degli impasti ceramici nello stabilimento situato nella provincia dello Shandong. Dopo un’accurata valutazione delle tecnologie disponibili a livello internazionale, lo staff tecnico della Dongpeng ha scelto di inserire in produzione una linea di macinazione a secco con microgranulazione MIGRATECH composta da MRV 160, GRC 900 ed EVF 30 per alimentare un reparto presse che produrrà più di 20.000 mq/giorno di piastrelle da rivestimento.
Dongpeng, grazie all’inserimento della nuova tecnologia MIGRATECH, potrà migliorare la qualità del proprio processo produttivo puntando alla riduzione dei consumi energetici e, soprattutto, a limitare i fattori inquinanti legati al processo di macinazione a umido anche per rispondere ai requisiti delle numerose certificazioni ottenute, tra cui la ISO 9001 (Management System Certification), la ISO 14001 (Environment System Certification) e la China’s Environmental Labeling Certification.
Questo accordo che lega Dongpeng a LB per tutto il 2015, rappresenta un importantissimo riconoscimento per la tecnologia Made in Italy in un mercato la cui produzione interna è destinata ad aumentare sia quantitativamente che qualitativamente nei prossimi anni.