MIGRATECH 4.0 – LA RIVOLUZIONE NELLA MICROGRANULAZIONE

MIGRATECH 4.0 – LA RIVOLUZIONE NELLA MICROGRANULAZIONE

La continua ricerca dei laboratori LB, per ottenere piastrelle e lastre ceramiche con elevatissime caratteristiche tecniche, in termini di assorbimento e resistenza meccanica, in maniera uniforme su tutta la superficie, conferma che le tecnologie di granulazione non possono prescindere da una macinazione molto fine a da una miscelazione molto spinta ed intima tra le materie prime componenti l’impasto.
Il risultato di questa ricerca è la nuova e rivoluzionaria tecnologia Migratech 4.0.
I vantaggi del nuovo concetto di microgranulazione di LB rispetto alle tecnologie sino ad ora presentate sul mercato sono i seguenti;
-Compatibilità totale con Industry 4.0
-Ottimizzazione della soluzione tecnologica in funzione delle caratteristiche tecniche richieste dal prodotto finito
-Personalizzazione della tecnologia
-Riduzione consumi energetici
-Minor impatto ambientale
-Possibilità di realizzare GRES PORCELLANATO e grandi formati con abbinamento di MIGRATECH alla tecnologia FREESTILE
La flessibilità di Migratech 4.0 consente di utilizzare diverse soluzioni impiantistiche in funzione delle caratteristiche delle materie prime e della qualità e tipologia del prodotto finito che si intende realizzare.
La scelta della configurazione impiantistica ottimale è guidata dal maggior risparmio energetico ottenibile; i criteri di scelta determinano la tecnologia più conveniente rispetto alla conduzione di un impianto tradizionale per via umida.
Ipotizzando 2 diversi scenari:

  • Impianto nuovo: il risparmio energetico che si ottiene installando un impianto Migratech 4.0 rispetto ad impianto tradizionale ad umido, garantisce un “payback” molto più rapido del costo della soluzione impiantistica.
  • Upgrade impianto esistente: il costo della sostituzione impiantistica viene ripagato con il risparmio energetico generato dalla soluzione LB.

La nuova tecnologia Migratech 4.0 è coperta da brevetto internazionale.
Da settembre 2017 è operativo nel laboratorio LB un impianto pilota da 500-1000 kg/ora per produrre polvere granulata grazie al quale sarà possibile testare direttamente le materie prime sulla base della nuova tecnologia di microgranulazione.