NEWS

logo-social
logo-social

26 Ottobre

2021

decorazione

GESTIONE DELLE MATERIE PRIME E RECUPERO DEGLI SCARTI DI PRODUZIONE

Per un corretto dosaggio delle materie prime può essere usato un impianto composto da una serie di tramogge, ognuna delle quali è servita da un nastro estrattore pesatore per il dosaggio dei materiali. Come alternativa, si può utilizzare un impianto composto da una o due sole tramogge, attraverso le quali vengono caricati sili di stoccaggio, muniti anch’essi di nastri estrattori pesatori per il dosaggio delle materie prime.

Gli scarti industriali in polvere vengono reimmessi nel ciclo produttivo come piccola percentuale all’interno della miscela impasto. Vengono aspirati e raccolti in filtri di depolverazione ed inviate a sili di dosaggio posti nell’area dosaggio materie prime.

Gli scarti industriali crudi vengono reimmessi nel ciclo produttivo come materia prima. Solitamente vi è una tramoggia dedicata, dalla quale il materiale viene estratto e dosato con nastro pesatore estrattore. LB offre impianti di frantumazione dello scarto crudo per riutilizzarlo direttamente alla pressa, miscelandolo con atomizzato vergine.

Gli scarti industriali cotti vengono reimmesso nel ciclo produttivo come materia prima (fino a un 6÷7%). Solitamente vi è una tramoggia dedicata, dalla quale il materiale viene estratto e dosato con nastro pesatore estrattore. Lo scarto cotto deve essere premacinato per poter essere riutilizzato nel ciclo produttivo ceramico, ad una dimensione < di 3÷5 mm. LB offre soluzioni per la macinazione degli scarti cotti, con spessori fino a 20 mm. La macchina di processo principale può essere il mulino a impatto MHP (produttività 20000 kg/h, 80% < 3 mm, 57% < 2 mm), oppure una innovativa macchina a cilindri contrapposti (85% < 3 mm, 70% < 2 mm). A monte può essere installato un frantumatore per il trattamento di lastre fino a 1400 mm di larghezza.

La premacinazione a secco della frazione dura dell’impasto (feldspati, sabbie, ecc), con D90 45 um, consente di aumentare la produttività della macinazione ad umido fino a un 33÷35%. Mantenendo invariata la produttività del mulino continuo, è possibile ridurre il residuo di macinazione (miglioramento delle caratteristiche tecnologiche del prodotto finito e/o diminuzione della temperatura massima di cottura).

Lorenzo Battaglioli, LB Officine Meccaniche (Fiorano, Italy)

Condividi

Ti potrebbe interessare anche

IL FUTURO DI LB TRA RICERCA, INNOVAZIONE E NUOVA TECNOLOGIA

19 Luglio 2022

«Il futuro si costruisce giorno dopo giorno puntando sulla diversificazione tecnologica, sull’economia circolare e sul recupero del materiale di scarto che rientra nel processo produttivo.» Queste le significative parole di Corrado Fanti, CEO di LB Technology, intervistato da Giampaolo Colletti per FARE INSIEME. Ricerca e Sviluppo, Innovazione e Tecnologia: queste le parole chiave del successo […]

IL GRUPPO ABK SCEGLIE DI NUOVO LB PER LA PRODUZIONE DI GRANDI LASTRE

1 Luglio 2022

Il gruppo ABK, importante produttore italiano di piastrelle, nell’ambito di un nuovo investimento presso lo stabilimento di Solignano, ha finalizzato nel mese di Giugno un accordo con LB Technology che prevede l’installazione di una nuova linea per la produzione di grandi lastre in gres porcellanato tecnico. La fornitura comprende una nuova linea (da affiancare alle […]

LA LINEA DI ALIMENTAZIONE PER GRANDI LASTRE DI LB PRESSO EPOS TILES (INDIA) E’ PIENAMENTE IN FUNZIONE

21 Giugno 2022

L’impianto che LB ha fornito a Epos tiles (India) lo scorso anno lavora a pieno regime presso lo stabilimento di Morbi. Si tratta di un impianto dotato di una moderna Torre tecnologica, kit Chipper e Flaketech, con la quale il cliente produce gres porcellanato in grande formato nei più attuali effetti estetici. Le lastre, di […]

PER ROCERSA (SPAGNA) RADDOPPIO DELLA LINEA DI COLORAZIONE A SECCO BY LB

10 Giugno 2022

La spagnola Rocersa riconferma la fiducia a LB con il raddoppio della linea di colorazione a secco e l’installazione di un secondo dispositivo EASY COLOR BOOST. Il driver principale che ha spinto Rocersa ad optare per questa nuova fornitura sono stati gli ottimi risultati ottenuti con le tecnologie LB già in uso. A questo si […]

LB PRESENTA IL PRIMO BILANCIO DI SOSTENIBILITA’

30 Maggio 2022

“LB Officine Meccaniche S.p.A. è orgogliosa di presentare la prima edizione del Bilancio di Sostenibilità del Gruppo LB. L’evoluzione del contesto socio-economico e le pressioni esterne esercitate dai principali portatori di interesse del Gruppo, ci hanno spinti negli anni ad integrare sempre più in profondità gli aspetti legati alla sostenibilità ambientale e sociale, sia all’interno […]