CLIENTI BRASILIANI IN GLADYMAR PER VISIONARE TECNOLOGIA MIGRATECH LB

CLIENTI BRASILIANI IN GLADYMAR PER VISIONARE TECNOLOGIA MIGRATECH LB

Il 2014 si avvia a diventare un anno di conferme e successi sui mercati internazionali, per il gruppo LB. Infatti, dopo il seminario tecnico organizzato nel mese di marzo a Rio Claro – dedicato alla presentazione della tecnologia MIGRATECH per la macinazione a secco e micro-granulazione degli impasti ceramici – a fine giugno lo staff LB era nuovamente in Brasile per partecipare alla fiera FORN&CER e per visitare uno dei clienti storici più importanti del Sud America, la Gladymar di Santa Cruz (Bolivia). Gladymar è una realtà ceramica molto importante nel paese, fa parte del Gruppo Industriale Roda, leader nel settore delle costruzioni in Bolivia. Oggi è la prima azienda al mondo a produrre monocottura e gres porcellanato per via secca, di grande formato (fino a 60×60 e 60×120 cm). A Santa Cruz, la delegazione LB ha incontrato il presidente del gruppo, Walter Roda e il direttore tecnico di Gladymar, assieme alla dirigenza di Ceramica Savane e Ceramica Incefra. Scopo della visita, infatti, è stata la presentazione della tecnologia MIGRATECH installata presso gli stabilimenti Gladymar. MIGRATECH è l’innovativo sistema di macinazione a secco con micro-granulazione dell’impasto ceramico progettato da LB. Si tratta di una tecnologia in grado di garantire un’elevatissima qualità del prodotto finito e una drastica riduzione dei costi energetici, oltre alla possibilità di produrre secondo criteri ispirati allo sviluppo sostenibile. L’impasto MIGRATECH presenta un’ottima scorrevolezza e una facile disaerazione durante la fase di pressatura, garantendo un’elevata ed omogenea compattazione del prodotto pressato. Questa tecnologia ha permesso di ottenere risultati finora impensabili: gres porcellanato macinato a secco (assorbimento < 0,1%) con formati fino a 60×120. E’ proprio il caso di Gladymar che, installando un impianto MIGRATECH completo di alimentatore pressa DRYFEED, produce gres porcellanato in pasta rossa di eccellente qualità. Il prodotto ottenuto grazie all’impiego della tecnologia LB presenta caratteristiche tecniche importanti che, di fatto, segnano un’evoluzione rilevante nella storia della ceramica. Durante la visita i dirigenti brasiliani hanno potuto toccare con mano l’efficienza e la straordinaria produttività dell’impianto MIGRATECH da 30 ton/h. Interessante sottolineare come la granulometria in uscita avesse un residuo del 6 -7% maggiore di 74 micron, del tutto paragonabile a un prodotto atomizzato. Queste caratteristiche tecniche hanno suscitato la curiosità delle aziende brasiliane, che hanno apprezzato il vantaggio offerto da MIGRATECH di poter gestire materie prime in entrata con umidità elevate, evitando la pre-essiccazione in cava, oltre alla possibilità di raggiungere capacità produttive maggiori, qualità e finezze molto più spinte e formati non raggiungibili con la tecnologia di macinazione a secco tradizionale esistente nel territorio brasiliano.